Crea sito

IL BENESSERE PSICOFISICO

progetto in itinere e da completare

...Il prerequisito essenziale per ottenere un benessere psicofisico è l'acquisizione di un'abilità fondamentale primaria, quale la capacità di autoregolazione...

PSICOLOGIA CLINICA - procedure miranti al benessere psicofisico

PROGRAMMA TR-25    - G R U P P O   B E T A

NOVEMBRE 2013 / MAGGIO 2014

TRAINING DI RILASSAMENTO MUSCOLARE PROGRESSIVO PROFONDO DI  JACOBSON
      
             * * *   * * *   * * *
Il Training di rilassamento muscolare progressivo profondo di Jacobson comprende una serie di esercizi da praticare nei relativi incontri di gruppo, una volta a settimana, per 12 incontri.
Al training saranno abbinati procedimenti di autoregolazione e di autocontrollo:
riduzione dell’ansia - mal di testa da tensione - insonnia - iperattività - fobie - disturbi di attacchi da panico - stress e adattamento, nonché tecniche di auto aiuto.
Lo scopo è quello di porre in grado l’individuo di:
1 - TRASFERIRE LE ABILITA’ DI RILASSAMENTO IN AMBIENTE NATURALE
2- UTILIZZARE LE ABILITA’ DI RILASSAMENTO IN COMPETIZIONE CON EVENTI  STRESSANTI
3 - MIGLIORARE IL PROPRIO RENDIMENTO NELLE ATTIVITA’ QUOTIDIANE  

***   ***   ***
IL TRANING SARA’ DIRETTO DAL DOTTOR  NINO CAPOBIANCO                                                         Psicologo Clinico - approccio cognitivo/comportamentale
Supervisione medica - dott. Riccardo Riccardi

GLI INCONTRI INDIVIDUALI si terranno, su prenotazione, il ………….. (h ………….)
Per ulteriori informazioni telefonare:
Segreteria Tecno Bios: 0824 1810689 – 364090 – 363712 -  Dott. Capobianco: 339.6265107

 

CORRELATI PSICO-BIOLOGICI DELLO STATO DI RILASSAMENTO
  
La ricerca ha mostrato come vi siano evidenti correlazioni tra valori di natura psico-biologica e la pratica del rilassamento. In altre parole, l’utilizzo del rilassamento non ha un effetto placebo, piuttosto trova conferma alla propria efficacia attraverso l’analisi di parametri che mostrano una variazione in seguito alla sua applicazione.
   Vediamoli qui elencati:
  
    •  Aumento dell’ampiezza e riduzione della frequenza dell’EEG
    •  Riduzione generalizzata della tensione muscolare
    •  Spostamento dell’equilibrio neurovegetativo in senso parasimpatico
    •  Riduzione della frequenza cardiaca
    •  Riduzione della pressione arteriosa sistolica e diastolica
    •  Riduzione degli atti respiratori
    •  Vasodilatazione periferica
    •  Riduzione della conducibilità elettrica cutanea
    •  Riduzione di ACTH, cortisolo, prolattina, catecolamine
    •  Possibile aumento delle beta-endorfine plasmatiche
    •  Possibili modificazioni di alcuni parametri immunitari

Questi dati, dunque, conferiscono valore e forza scientifica all’utilizzo delle tecniche di rilassamento, dimostrandosi dunque non solo vantaggiose per ridurre ansia e stress ma anche per perseguire un grado più elevato di benessere fisico.
Queste rilevazioni sono particolarmente affascinanti se pensate in ottica di unità mente-corpo, dove dal benessere dell’una dipende il benessere dell’altra.

Da “Le Tecniche di Rilassamento” di Valentina Penati – pag.19 - edizioni FS


PROGRAMMA ESPLICATIVO                                              

Il pacchetto di incontri nella prima fase mira a strutturare tecniche di base esposte negli obiettivi di primo livello.
1° LIVELLO        
OBIETTIVI :
1) Migliorare il rapporto con il proprio corpo                                    
2) Riconoscere i segnali di tensione                             
3) Potenziare le capacità di rilassamento                               
4) Abbassare la tensione prima della prestazione

Nella 2^ FASE (valutazione dei problemi emersi e individuazione delle strategie per un miglioramento qualitativo del vissuto quotidiano) e nella 3^ FASE  (valutazione specifica individuale), potrà essere deciso quale blocco di intervento attuare, al secondo livello, per ulteriori approfondimenti su particolari problemi o esigenze personali.
Saranno somministrati test clinici individuali e illustrate schede di monitoraggio.
Per quanto attiene la 3^ FASE , i partecipanti potranno avvalersi di incontri personalizzati.
In detti incontri saranno meglio analizzate eventuali problematiche personali e individuati interventi miranti alla soluzione dei problemi emersi ed alla illustrazione di strategie per il raggiungimento degli obiettivi prefissati.
* * *   * * *   * * *
2° LIVELLO

Questa livello viene raggiunto ed esperito dopo i primi incontri di training e mirerà a strutturate e produrre: tecniche - strategie - obiettivi e metodi che l’utente stesso potrà individuare, attraverso analisi cognitive mirate, test, questionari, monitoraggi.
Saranno approfonditi aspetti essenziali della vita quotidiana, esposte considerazioni sull’esistente e sul benessere psicofisico.

 

 


PROGRAMMA STANDARD

LE DATE

colloqui preliminari e personali  ore ………ore ….

TRAINING

Il …………………………..: ore ………………………. in Palestra

INIZIO: …………Novembre 2013

Alla fine del Training sono previsti recuperi ed intere giornate per incontri di II e III livello (programmi in dettaglio successivi).

I COSTI

Il training (GRUPPO ALFA) di gruppo TR - 25 ( composto al massimo da 10 persone ) avrà  una durata media di 12 incontri - di un’ora circa - per un totale di E. ……a persona, ( E.    x 12 = E.         ).
Sono compresi: le sedute di rilassamento muscolare profondo - gli incontri seminariali - gli incontri individuali e occasionali.
Non sono compresi gli incontri di secondo livello che richiedono un orario prolungato ulteriore.
=========================================================

ANNOTAZIONI

Il Training di rilassamento viene integrato con un seminario, ( II LIVELLO )  che rivestirà carattere sperimentale, non tanto per i contenuti, quanto per la metodologia di esposizione, riguardo alla CHIAVE DI LETTURA, che verterà essenzialmente sul tema COSMOLOGIA ED ESPERIENZA ESISTENZIALE.
Si incroceranno quindi, momenti di rilassamento a momenti di esposizione teorica di elementi e fenomeni legati alla esistenza  ed alla esperienza umana ad essa rivolta. Il prosieguo del seminario viene anche dettato oltre che dalle richieste dei partecipanti dei TR precedenti, anche e soprattutto per la validità che la sperimentazione precedente ha dimostrato.

 

Tecnobios srl FOGLIO INFORMATIVO PER IL PAZIENTE Studio “Maqui” Il presente studio è una ricerca clinica nutrizionale della durata di 2 mesi, che ha lo scopo di verificare se un integratore a base di polifenoli del frutto della pianta Aristotelia chilensis, denominato “Maqui”, sia in grado di interferire su alcuni parametri ematochimici associati ad un migliore stato di benessere, come i livelli di colesterolo, le LDL ossidate, e altri marcatori del danno ossidativo, condizione considerata deleteria per alcune funzioni fisiologiche. L’obiettivo è quello di individuare un alimento in grado di prevenire o quantomeno ritardare l’insorgenza di disfunzioni considerate fattori di rischio per lo sviluppo di patologie cronico-degenerative collegate all’età e a comportamenti di vita sbagliati.